Repertorio e Spettacoli dei F.lli Pasqualino

Repertorio

In passato i Pupi Siciliani mettevano in scena non solo le imprese dei Paladini di Carlomagno ma un pò tutta la storia del mondo, dalll'Iliade a Garibaldi, dalla Passione di Cristo ai Reali di Francia, al Guerrin Meschino, alle vite dei Santi.

Nei suoi trent'anni di attività, il Teatro dei Fratelli Pasqualino ha sviluppato, in armonia con la tradizione, un repertorio di spettacoli dentro e fuori la falsariga della Chanson De Roland, conservando intatto il tradizionale senso quasi liturgico della drammaturgia dei pupi, e riproponendo di questi, con i testi di Fortunato Pasqualino (Premio Pescara 1968, Premio Flaiano 1978), lo spirito poetico e teatrale, che ne è in fondo la ragion d'essere.


M. Fogliarini: bozzetto del fondale scenico per "Trionfo, passione e morte del Cavaliere della Mancia", 1971

Spettacoli

Di seguito i titoli e la descrizione degli spettacoli messi in scena dalla compagnia dei Fratelli Pasqualino. Alcuni dei testi teatrali sono stati raccolti nel libro "Teatro con i Pupi Siciliani" di Fortunato Pasqualino.

Trionfo, Passione e Morte del Cavaliere della Mancia

Il dramma della sublime follia d'amore e di giustizia di Don Chisciotte, che sfida il mondo col nobile intento di raddrizzarne i torti, tra le sghignazzate del Gran Beffardo, la fame di Sancio Panza e l'astuto e crudele divertimento dei potenti.

Pinocchio alla Corte di Carlomagno

Passando dal libro del Collodi all'opera dei pupi, Pinocchio e' afflitto da un nuovo male al naso, quello di starnutire quando gli altri dicono bugie, con tutte le disavventure che conseguono quando a dirle grosse e' l'imperatore Carlomagno.

Il Paladino di Assisi

La vita di quel "Paladino di Cristo", come si definiva Francesco D'Assisi, che a un certo punto getta via armi e abiti borghesi, e rovescia lo spirito di violenza dell'epoca in strategia di amore e di pace.

La Spada di Orlando

La storia di Orlando che dalla grotta di Sutri arriva alla corte di Carlomagno e, grazie alla spada Durlindana, diventa il primo paladino di Francia finché, tradito da Gano, non cadrà nella rotta di Roncisvalle.

Guerrin Meschino

Le avventure di un cavaliere che ignora quale sia il proprio vero nome e la famiglia d’ origine e che perciò si pone alla ricerca della sua identità, finché tra gli Alberi del Sole non chiarirà il suo.

Pulcinella tra i Saraceni

Per rimediare alla propria tristezza, il Califfo ordina al visir di catturare e di portargli Pulcinella, cosa che metterà in difficoltà sia i Saraceni che i Cristiani, fino a quando Pulcinella non confiderà il segreto dei segreti.

Mose' e il Faraone

Dramma epico-biblico dove si confrontano l’ ispirazione religiosa di Mosè con la logica tutta realtà terrene del Faraone, fino a scoprire i grandi interrogativi che accomunano tiranni e vittime, soldati, operai e Mosè stesso, in un’ unica umanissima invocazione.

Orlando Paladino

Opera eroicomica (1782) di Joseph Haydn. Libretto di Nunziato Porta (dall’ Ariosto).
Con Pasquale scudiero, Orlando, pazzo d’ amore, insegue Angelica e Medoro, tra le minacce di Rodomonte e gli incantesimi di Alcina.

Torquato Tasso Cavalier di Penna e Spada

Vita e opere del poeta della Gerusalemme liberata, tra la corte di Ferrara, il carcere e la fuga, fino al suo confronto col “cavaliere senza volto” del destino.

Duello tra Anfitrione e Giove

L’ antico mito greco della lotta tra l’ uomo e la divinità che si contendono l’ amore di una donna.

Il Re di Gerusalemme

Il dramma storico-biblico di Sedecia, re della Giudea, nell’ impari confronto con gli eserciti di Nabucodonosor.

Carlomagno in Italia

La tragedia storica dell’ Adelchi di A. Manzoni nella versione del teatro dei pupi.

Angelica tra i Paladini

Liberamente tratto dall'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, le disavventure di Angelica contesa tra i paladini Orlando e Rinaldo. Con musiche di Prokofiev.

Federico II Meraviglia del Mondo

Sullo sfondo della corte di Palermo, con la sua intensa vivacita' cosmopolita, si ripercorre la complessa vicenda politica, umana e culturale che caratterizzo' uno dei piu' straordinari sovrani della storia d'Europa. Dal pungente conflitto con le autorita' pontificie, alle emozionanti battaglie con la Lega Lombarda; dall'incontro a Gerusalemme con il sultano ed il tradimento del figlio Enrico fino al toccante dibattito filosofico con Michele Scoto.
Ne emerge un Federico II "Stupor Mundi," portatore di un ideale di conocordia tra i popoli e di tolleranza verso le culture piu' diverse. Lo spettacolo ha ottenuto un importante riconoscimento con il patrocinio del Comitato Nazionale per le celebrazioni dell'VIII centenario della nascita di Federico II.